Archivio

Archivio Febbraio 2007

i libri…che passione!!!

27 Febbraio 2007 7 commenti


qualche giorno fa sono andata in un centro commerciale ad accompagnare mia mamma a fare la spesa…appena entrate però ci siamo salutate, o meglio lei è andata a fare la spesa “vera” e io sono stata rapita da una montagna di libri riversata per terra. una piccola muraglia cinese che contornava il tavolino con la bilancia e la commessa addetta: la promozione libri a pesooooo!!! i miei occhi si devono essere trasformati in cuoricini vibranti!!
sono rimasta a scegliere, guardare, scartare, leggiucchiare per almeno un’ora alla ricerca di quei libri capaci di rapirmi, di essere divorati in pochi giorni, di rubarmi il sonno…l’hanno spuntata due classici: dickens e zolà…
mi sentivo davvero una bambina, accucciata a terra alla ricerca del gioco più bello, più particolare….ahhhh quanto adoro leggere!!!
E anche se non tutti apprezzano i classici cerco di non farmeli mai mancare, alterno letture contemporanee ai pilastri della letteratura, per avere una cultura più trasversale…non come certi soggetti che credono che “il codice da vinci” sia il libro più bello del mondo :P
Leggere mi rapisce dal profondo del cuore, mi sento partecipe: mi sembra di aver conosciuto il capitano kurst di conrad, di aver sentito il cuore di anna karenina battere forte prima della tragedia finale, mi è sembrato di essere a beirut con i nostri soldati in inshallah, ho sentito chiaramente i mafiosi di sciascia complottare, ho giocato al casinò con il mio fedor…
è il mio microcosmo…e la lettura mi aiuta a rilassarmi…

una serata senza più nuvole

26 Febbraio 2007 3 commenti


alla fine la giornata di ieri è terminata bene. Ho sentito un’amica e abbiamo deciso di fare una sessione di crastulo gironzolando per il paese..così oltre che vedere nelle vetrine tutti i nuovi arrivi della stagione abbiamo pure bevuto due the divini e super aromatizzati….come adoro queste serate…per di più condite da dolcetti di tutte le forme assolutamente deliziosiiiiii :) !!!!
abbiamo parlato di tutto quello che è successo in queste ultime due settimane, durante le quali non ci siamo viste. tra racconti di ragazzi che ancora una volta si dimostrano bambinetti e fanciulli ai quali ci neghiamo per paura di soffrire di nuovo…
nell’aria c’è profumo di primavera, di rinnovamento interiore ed esteriore…chissà cosa ci riserveranno i prossimi mesi :)
bisogna solo essere positivi!!!!!

“I need a stimulation
a little conversation maybe” da -scandalous-

oggi sono triste…infatti è nuvoloso

25 Febbraio 2007 4 commenti


Ci sono momenti in cui professare la mia indipendenza mi sembra una cosa strana, perchè in fondo non sono mai stata per la parità dei sessi, perchè in fondo so che sono solo la metà incompiuta di qualcosa di bello. so che esiste la mia anima gemella, adesso so che non è il mio ex. So che se mi innamoro mi perdo completamente, mi do totalmente all?altra persona. So tutto questo e non capisco cosa mi sia successo. Sono diventata arida. Sono diventata il tipo di persona che non sarei voluta essere. Sono gli altri a doversi proteggere da me, dai miei occhi, dal mio broncio, dai miei cappellini sempre calati sugli occhi a nascondere una timidezza patologica. Talmente accentuata che mi fa paura. Gioco con i miei sentimenti alla ricerca di un?emozione che non arriva. Emozioni che vorrei provare e che ho perso. Ma poi mi ritrovo a pensare che per condividere certi momenti bisogna essere innamorati, non c?è niente di più bello che stare le braccia di qualcuno speciale. Non ho ancora incontrato nessuno che abbia colto il mio lato romantico. Io che sono fatalista per natura, che credo che tutto quello che succede abbia una ragione, che cerco in tutti i modi di dare un senso ad ogni cosa che succede, ad ogni persona che incrocia la mia strada. Io, io, io. Sempre e solo io. Mai più noi. Il noi è un qualcosa che non mi appartiene. Il mio lui è da qualche parte, chissà dove a cercare me. A perdersi in storie sbagliate, a fare le esperienze che serviranno alla nostra coppia. Lui mi cerca. Io lo cerco. Ci cerchiamo da sempre…spero solo che quando ci incontreremmo ci riconosceremo altrimenti avremmo sprecato l?unica possibilità di essere felici che avevamo….oggi va così. Purtroppo.

canzone del giorno

20 Febbraio 2007 3 commenti


oggi mi è sembrato di vedere il mio ex, quell’Amore fedifrago…in una stanza dell’ospedale. mi è sembrato di vederlo…ma ci sono passata dritta…

“..e voglio amore e tutte le attenzioni che sai dare..e voglio indifferenza se mai mi vorrai ferire…
e riconobbi il tuo sguardo in quello di un passante
ma pure avendoti qui ti sentirei distante
cosa può significare sentirsi piccolo
quando sei il più grande sogno
il più grande incubo
siamo figli di mondi diversi
una sola memoria
che cancella e disegna distratta la stessa storia
e ti scorderai di me
quando piove e profili e le case ricordano te
e sarà bellissimo perchè gioia e dolore hann lo stesso sapore con te
io vorrei
soltanto che la notte ora velocemente andasse
e tutto ciò che hai di me
di colpo non tornasse”

tiziano ferro -ti scatterò una foto-

vita di paese..dove tutti sanno tutto di tutti

18 Febbraio 2007 3 commenti


il bello/brutto di vivere in un paese è che il sabato ci si incontra tutti..volenti o nolenti…capita perfino di incontrare in bagno..per due volte e in due locali diversi, quel compagno di liceo che non vedevi da tempo, con il quale c’era un astio neanche tanto velato, e scoprirvi due persone diverse. capita di trovarsi sempre sedute davanti al ragazzo che odiate da anni e che invece in fondo non è mai uscito dalla vostre vita..anche per questi incontri. capita che il ragazzo che ritieni uno stronzo capisca i tuoi momenti e ti faccia tremilioni di coccole nel cuore di una notte piovosa…capita di incontrare il collega cn cui hai avuto una storia e di vederlo senza parole mentre gli passi, anzi sfili, davanti…capita anche di incontrare tutti gli amici del verme e di rendersi conto che non sanno neanche dove guardare..sorprendere tutti con la simpatia è l’unica reazione possibile..in un posto dove tutti parlano di tutto e di tutti, dove niente passa inosservato..compreso il fatto che sabato non mi sono vista in giro…capita tutto questo…nel bene e nel male fa parte di me. mi porto dentro tutto questo…con una pudicità tutta particolare per non far intendere i miei sentimenti agli occhi che ti osservano…sempre e ovunque…

pensieri notturni di vite sbagliate

16 Febbraio 2007 6 commenti


ormai da un paio di giorni faccio la spola casa-cagliari-casa-lavoro-casa e, a parte lo stress e la stanchezza che mi fanno crollare la notte, ho riempito la borsa di passatempi, lettore mp3 con musiche a palla per svegliarmi e rilassanti per distendere i nervi, e libro per tamponare i tempi morti. di solito tengo tutto stipato dentro la borsa ma stasera mentre ero al lavoro ho iniziato a svuotarla alla ricerca del mio burrocacao alla fragola..non saltava più fuori per cui ho riversato tutto il mio microcosmo sul tavolo e li c’è rimasto sin quando il mio piccolo tocco di colore è saltato fuori…troppo tardi però, una mia collega si era già presa il libro e si chiedeva come facessi a leggere eco..non sapevo cosa risponderle visto che leggo per rilassarmi, non la trovo una lettura pesante..e li tutti a dire che non capivano come mai avessi scelto una facoltà scientifica, che mi avrebbero vista bene a fare la scrittrice…mi sono sentita vuota: hanno centrato il mio dubbio di questo periodo. ho paura di aver sbagliato tutto, che avrei dovuto fare una facoltà umanistica, tipo lingue, invece ho preso tutta un’altra strada..e ora mi sembra tardi per recuperare anche se lo vorrei…dovrò prendere una decisione che cambierà il corso della mia vita, se sceglierò di riiniziare tutto dall’inizio in un’altra facoltà. forse è per questo che vorrei bloccare il tempo…e vorrei sapere come andrà a finire questo grande disegno che è la mia vita…cn persone che sembrano mandate dal destino solo per me e eventi che cambiano il corso della mia vita…
tutto questo lo vivo e lo scrivo dentro di me giorno dopo giorno..
oggi sono così..un pò pensierosa…ma in fondo lo so che quest’anno pausa sta finendo..dovrò decidere…

devo essere festopatica

15 Febbraio 2007 1 commento


devo essere “festopatica”, una sorta di malattia che mi fa variare l’umore a seconda delle festività…ieri anche con tutta la mia buona volontà, non sono riuscita a rimanere esente dall’influsso dell’amore..era ovunque attorno a me, il mondo era invaso di cuori…
a tutto quel bel vedere il mio cervello ha risposto con un mal di testa feroce, non ero neanche truccata per cui al lavoro tutte le mie colleghe mi guardavano e mi chiedevano perchè avessi scelto il looook acqua e sapone, ma in realtà altro che loook semplice, stile sono bella al naturale, era il tripudio dell’occhiaia e del pallore….è finita che sono tornata a casa a metà serata e la mia responsabile non ha osato obiettare. non c’era nulla in grado di tirarmi su il morale, neanche i cioccolatini regalatimi da un collega (con annessa presa per il culo da parte delle altre)..no io non riuscivo neanche a ridere, vedevo solo il lettooooo.
sono tornata a casa ma anzichè buttarmi sotto le coperte ho fatto una seduta di bellezza, tutta per me, senza fretta. ho fatto la maschera al viso, la doccia bollente, ho asciugato e stirato i capelli con molta calma, e alla fine ho guardato la puntata di lost che avevo registrato martedì…mi sono rilassata talmente tanto che alle undici e mezza ho spento tutto e, per la prima volta da settimane, mi sono addormentata presto :)
stamattina ero più in forma che mai e prima di uscire sono riuscita a fare tutto senza fretta. i miei occhi sono di nuovi gli occhioni truccati di sempre, con le ciglia lunghe lunghe e l’ombretto sui toni del marrone a cui ho abbinato gli orecchini grandi grandi in legno e un anello simile….anche i particolari fanno il loro effetto quando passo davanti allo specchio…
si vede che oggi è la mia festa : P

al mio migliore amico..un post per san valentino

13 Febbraio 2007 4 commenti


sinceramente non avrei voluto postare nulla per san valentino, per non aggiungere altre parole a quelle degli innamorati, un pò perchè non sono innamorata, un pò perchè invidio chi ha da festeggiare domani. e non tanto per la festa in se, ma proprio per il sentimento che provano le coppie…
ma non mi voglio deprimere per cui torno al motivo per cui ho scritto, e coiè un messaggio che ho ricevuto stasera, mentre ero al lavoro:
“HO APPENA RILETTO IL BIGLIETTO D’AUGURI DEL COMPLY DEL 2000..CE L’HO ANCORA.6 UNICA E TI VOGLIO BENISSIMO”
queste parole me le ha scritte il mio migliore amico, l’unico ragazzo che da dieci anni a questa parte mi è sempre stato vicino, per ridere e per raccogliere le lacrime.
la persona a cui racconto subito ogni cotta, ogni delusione, ogni speranza…l’unica costante nella mia vita di tutti questi anni. siamo passati attraverso gli anni del liceo, dell’università. lui è il ragazzo che c’è stato prima e dopo ogni altro, ecco perchè un pò san valentino è la nostra festa. anche se siamo come fratelli, anche se da lui non mi vergogno a farmi vedere in nessuna condizione. lui è l’unico che mi ricorda di poter diventare un tricheco se non mi metto a dieta ed è anche l’unico che non resiste se gli offro un dolcetto nonostante la dieta rigidissima che segue per mantenere quella statua che è il suo corpo.
gli voglio un mondo di bene, tantissimo che le parole non rendono l’idea.
perchè non mi giudica mai, perchè mi incoraggia, perchè so che mi vuole bene e che ci sarà sempre a dispetto di tutti gli altri ragazzi che invece hanno scelto di uscire dalla mia vita…perchè è il mio dottore personale, perchè è intelligente e arguto, colto come pochi ragazzi di 23 anni possono essere..e poi è così tanto simile a me..
il suo messaggio mi ha fatto capire che in fondo sono speciale, per qualcuno, non per tutti..e sono contenta di averlo come amico..ecco perchè mi sembrava giusto dedicargli un post per san valentino!!!

la mia ricerca della felicità

12 Febbraio 2007 5 commenti


Ieri sera sono andata al cinema con un?amica a vedere ?the pursiut of happyness?.
Sinceramente me lo aspettavo più strappalacrime, ma forse non era la compassione che si cercava. Quello che ho apprezzato è stata la determinazione con la quale il protagonista ha sempre sorriso alle persone, rispondeva con un sorriso ad ogni rifiuto e soprattutto si è battuto per ottenere una vita migliore.
Il film mi ha fatto pensare a me, a quanto la mia vita oggi sia diversa da come la immaginavo un anno fa. Ma quest?anno di stop mi sta aiutando, a capire me stessa, a capire che quella che credevo la mia strada in realtà era solo un modo per stare vicino ad una persona che non si meritava il mio amore e, sopratutto, che non avrebbe fatto lo stesso per me. In fondo ho sempre saputo che milano non fa per me: sono troppo meteropatica per poter stare tra la nebbia. La mia strada la sto cercando e la devo trovare, intando qui sto trovando me stessa….come direbbe il protagonista del film, questa fase della mia vita la possiamo chiamare: la ricerca della felicità. Una ricerca fatta di cadute e passi lenti..ma pur sempre una ricerca.
Mi sento carica. Sono pronta ad affrontare la nuova settimana, sono pronta a lasciarmi trasportare da questi nuovi giorni.

sono una fenice

8 Febbraio 2007 5 commenti


eccomi qui di nuovo in piedi dopo un incontro-scontro con la febbre..pensava di vincere lei facendomi stare a casa senza far nulla a parte pensare??nooo una dose massiccia di paracetamolo e aulin mi ha rimessa in piedi, barcollante ma pur sempre in piedi!!l’unico segno delle 39 lineette di febbre sono due occhi da panda, spenti e malaticci..ma quelli sono dovuti alle notti insonni, all’incazzo a mille che il verme mi ha fatto venire incorniciando il fatto di non volermi più vedere con la frase più stupida del mondo…eh no ragazzino, preferisco la sincerità: basta dire che non ti interesso abbastanza, non che sei incasinato..ma lui nooo, imperterrito per la sua strada, alla fine con due reattori nucleari al posto delle palline girate, stavo per dirgli che gli avrei dato fuoco alla macchina..così si che sarebbe stato incasinato!!!
ma non fa nulla, è andata così, tutto passa, lui ancora di più.
daltronde non sia mai che debba arrivare a san valentino con un ragazzoooooo :( !!!
ora volo a finire di asciugare i capelli, rincominciando da me ricomincio ancora di più con la cura di me stessa: sono una fenice, risorgo dalle mie ceneri più bella di prima!